Laboratorio di Economia Sperimentale (LabSi)

Presentazione

Il Laboratorio di Economia Sperimentale – Experimental Economics Laboratory (LabSi) è sorto nel 1999 avendo come obiettivo iniziale quello di organizzare e promuovere l’utilizzo e la diffusione dei metodi sperimentali in economia. Obiettivi e metodologie sono stati sviluppati sin dall' inizio in collaborazione con i visiting professor che hanno collaborato con il Dipartimento di Economia Politica dell’Università di Siena. Nel 2000 è stata avviata l’attività diretta di sperimentazione, che ha ripreso e sviluppato ampliato quella già svolta negli anni precedenti all’interno del Dipartimento di Economia Politica. Questi esperimenti hanno permesso tra l'altro di affinare le tecniche di analisi sperimentale come testimoniano le pubblicazioni disponibili sul sito del Laboratorio. Il Laboratorio ha inoltre accumulato competenze nell'uso della piattaforma di sviluppo software di simulazione Z-Tree realizzata dall’Institute for Empirical Research in Economics dell’Università of Zurigo.

 

Attualmente il programma sperimentale di LABSI è indirizzato all’analisi di come l'interazione strategica influenzi i comportamenti di tipo economico attraverso l'applicazione delle metodologie sperimentali e l'uso di modelli della teoria dei giochi. Tale programma è interdisciplinare coinvolge infatti competenze scientifiche appartenenti all'area dell'economia, della psicologia cognitiva, dell'organizzazione aziendale e d'informatica. Esso si avvale della consulenza e della collaborazione di esperti informatici e statistici esterni per la predisposizione e la elaborazione dei dati sperimentali.

 

Il laboratorio è coordinato dal professor Alessandro Innocenti e dal professor Luigi Luini e prende parte dal 1999 ad una serie di progetti di ricerca finanziati dal MURST e dall’Università di Siena che hanno l’obiettivo di verificare con le tecniche dell’economia sperimentale alcune teorie del comportamento economico.