Palazzo San Galgano

Il Palazzo San Galgano ospita svariati laboratori e gli studi di alcuni docenti del DISPOC, provenienti principalmente dall'ex Dipartimento di Filosofia e Scienze Sociali e afferenti all'area degli studi antropologici e sociologici.

 

Breve Storia del Palazzo San Galgano (tratta dal sito web del Dipartimento di scienze storiche e dei beni culturali)

Il 24 gennaio 1474 Giovanni di Niccolò, abate del monastero cistercense di San Galgano, dichiara di voler costruire presso la chiesa della Maddalena, “un casamento in su la strada maestra … con sei porti e due finestrati con una loggia in colonne d’un pezo …, e con bellissimo lavoro a pietre lavorate”.

E’ il palazzo oggi detto di San Galgano, nel 1978 acquisito dall’Università di Siena e attualmente sede del Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali.

Dell’edificio quattrocentesco si conserva la facciata su via Roma, interamente realizzata, in forme parzialmente diverse da quelle enunciate, in bugnato liscio di arenaria, quale significativa testimonianza di adesione, nella Siena della seconda metà del secolo, allo stile nuovo del rinascimento fiorentino.

Rilevanti trasformazioni furono apportate a partire dalla fine del XVI secolo quando il palazzo divenne sede prima della Congregazione delle Abbandonate e poi delle Vergini del Soccorso. Tra gli interventi più significativi ricordiamo, all’esterno, la loggia in mattoni all’ultimo piano della facciata su via Roma e, all’interno, il cortile porticato (1600) e la Scala Santa con la cappella Chigi (1710).

Al 1980 risale la sistemazione attuale a seguito dei lavori di recupero e di adeguamento a sede universitaria.

 

Altre strutture: 
Segreteria amministrativa
Complesso S.Niccolò - Via Roma, 56 53100 Siena
Tel +39 0577 234738
Fax +39 0577 234739