Pierangelo ISERNIA

Pierangelo ISERNIA

Pierangelo Isernia è Direttore del Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive e professore di Scienza Politica all'Università di Siena,  dove insegna Relazioni Internazionali e Metodologia della Scienza Politica nei corsi di laurea specialistica e Introduction to Political Research nella scuola di dottorato in “Political Science – Comparative and European Politics.” È stato direttore della scuola di dottorato in Scienza Politica dal 2006 al 2008 e dal 2007 dirige il Laboratorio Analisi Politiche e Sociali (LAPS) del Centro Interdipartimentale di Ricerca sul Cambiamento Politico (CIRCaP).

 

È stato coordinatore, con Maurizio Cotta, del Progetto Integrato INTUNE (“Integrated and United – A Quest for Citizenship in an ‘Ever Closer Europe’) nell’ambito del 6° Programma Quadro (2005-2009) ed ha coordinato il Progetto Integrato EuroPolis (“A Deliberative Polity-Making Project”) finanziato dal 7° Programma-Quadro e da un network di fondazioni europee (2008-2010). È responsabile dell'Unita di Siena del Progetto Transworld (Transatlantic Relations and the future of Global Governance) finanziato dal 7° Programma Quadro per il periodo 2012-2015.

 

È stato coordinatore nazionale di progetti di interesse nazionale (PRIN) nel 2001-2002 (“l'Identità nazionale tra localismo e globalismo: il caso italiano in prospettiva comparata”), nel 2006-2007 (“ Italiani e Francesi visti dal di dentro: Identità Nazionale, Multiculturalismo e Immigrazione”) e dal 2013 ("La Politica Estera Italiana in Prospettiva Comparata). È stato Responsabile scientifico di unità di ricerca nel 2004-2005 e nel 2008-2009 ("La Qualità della Deliberazione"). Ha vinto numerosi PAR e un progetto Grandi Attrezzature nel 2007 (da cui è nato il LAPS).

 

È membro del board dei consulenti scientifici del Transatlantic Trend Survey dal 2002 e del Transatlantic Survey on Immigration dal 2007 ed è Principal Investigator del Transatlantic Leadership Survey (già European Elite Survey dal 2007 al 2009), tutti progetti promossi dal German Marshall Fund of the US e dalla Compagnia di San Paolo. È consulente scientifico della TNS (Taylor Nelson and Sofres) International. È membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Scienza Politica dal 2010, del comitato direttivo della Rivista Italiana di Scienza Politica dal 2007, ed è membro della Commissione per l'Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) per il biennio 2013-2014.

 

I suoi principali interessi di ricerca sono nell’ambito dei rapporti tra opinione pubblica e politica estera, anti-Americanismo, relazioni transatlantiche, identità nazionale ed europea, democrazia deliberativa e metodologia delle inchieste di opinione. Ha pubblicato monografie, libri in curatela e contributi in numerose riviste italiane straniere. È referee di numerose riviste internazionali, tra le quali Journal of Conflict Resolution, Political Psychology, Journal of Peace ResearchEuropean Journal of Political research, Public Opinion Quarterly e European Union Politics. È co-editor (con Maurizio Cotta) della serie di volumi INTUNE per Oxford University Press.

 

Attualmente è impegnato nella stesura di un volume (con Philip Everts) sulle determinanti del sostegno dell’opinione pubblica per l’uso della forza nelle relazioni internazionali (per Routledge), di un volume (con Maurizio Cotta) sui rapporti tra elite e masse nei processi di integrazione europea (per Oxford) e sta curando (con James Fishkin) un numero speciale della rivista European Union Politics  sui risultati del progetto EuroPolis.