Filippo LENZI GRILLINI

Curriculum vitae
Filippo LENZI GRILLINI

Filippo Lenzi Grillini (1976) è professore a contratto di Antropologia dell’America Latina.

Dal 2006 è dottore di ricerca in “Metodologie della Ricerca Etnoantropologica” (settore scientifico disciplinare M-DEA/01) presso l’Università di Siena.

 

Nell’ateneo senese ha insegnato anche Antropologia delle Società Complesse e Antropologia Politica. Ha ricoperto incarichi di insegnamento anche nelle Università di Modena e Reggio Emilia (Antropologia Culturale e Etnologia) e di Firenze (Antropologia culturale e Antropologia dello Sviluppo).

È titolare di abilitazione scientifica nazionale come professore di seconda fascia (associato) nel settore concorsuale Scienze Demoetnoantropologiche 11/A5.

 

Principali progetti di ricerca ai quali ha partecipato:

  • Ricercatore all’interno del progetto FAR (Fondo di Ateneo per la Ricerca) 2016, intitolato “Precarietà, vulnerabilità e resistenze nell’Italia contemporanea” del Dipartimento di studi Linguistici e Culturali Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.
  • Titolare di Borsa di ricerca dell’Università di Firenze per ”Ricerca etnografica sul fenomeno del gioco d’azzardo”, Dipartimenti SAGAS e NEUROFARBA dell’Università di Firenze.
  • Ricercatore all’interno del progetto PRIN (Progetti di Rilevante Interesse Nazionale) 2012 “Migrazioni, legami familiari e appartenenze: interrelazioni, negoziazioni e confini” all’interno dell’unità che fa riferimento al Dipartimento di Scienze Politiche e Cognitive dell’Università di Siena.
  • Titolare di assegni di ricerca presso l’Università di Siena, (Settore scientifico disciplinare M-DEA/01) per condurre ricerche dedicate al rapporto fra popolazioni indigene brasiliane e istituzioni politiche del Paese.
  • Ricercatore all’interno del progetto "Formazione istituzionale, ricerca e documentazione per lo sviluppo agroforestale sostenibile delle comunità Mapuche del Cile" del Centro Studi Americanistici "Circolo Amerindiano", finanziato dall’IILA (Istituto Italo-Latino Americano) con fondi del Ministero Affari Esteri.
  • Responsabile della ricerca L’Unione Europea “Unita nella diversità”. Il progetto Socrates-Erasmus: analisi antropologica di comunità di europei dove valori, sentimenti identitari e eredità culturali differenti si incontrano, finanziata dal CNR (Centro Nazionale delle Ricerche) nell’ambito del Progetto Giovani Ricercatori.
  • Ha realizzato uno stage di ricerca presso il PPGAS (Programa de pos graduação em Antropologia Social) (formazione post-laurea che include master e dottorato) del Museu Nacional dell’Universidade Federal de Rio De Janeiro (Brasile).

 

Membro dell’EASA (European Association of Social Anthropologists), della SIAC (Società Italiana di antropologia culturale) e presidente del CREA (Centro ricerche etno-antropologiche).

 

Ha presentato paper all’interno di numerosi congressi scientifici internazionali e in particolare a quelli dell’EASA (European Association of Social Anthropologists) e dell’ICA (International Congress of Americanists) e nazionali: come i convegni di Americanistica di Perugia e quelli della SIAA (Società Italiana di Antropologia Applicata).

 

I suoi interessi di ricerca principali riguardano lo studio delle popolazioni indigene brasiliane, i temi dell’etnicità, dell’antropologia politica, dell’antropologia dello sviluppo e i problemi di ordine politico e teorico-metodologico che si presentano quando la disciplina è chiamata a offrire il proprio contributo in ottica applicativa nella società. Recentemente sta conducendo indagini etnografiche dedicate allo studio del fenomeno del gioco d'azzardo in Italia.

Pubblicazioni (selezione)

Volumi

  • L’antropologia in azione; Esperienze etnografiche fra America Latina e Italia, CISU, Roma, 2017.
  • I confini delle Terre Indigene in Brasile. L'antropologia di fronte alla sfida delle consulenze e delle perizie tecniche, CISU, Roma, 2010.
  • (con F. Zanotelli) Subire la cooperazione? Gli aspetti critici dello sviluppo nell’esperienza di antropologi e cooperanti, Ed.it, Catania, 2008.

 

Articoli

  • (con Giacomo Pirazzoli), Lina Bo Bardi architetta: Roma - San Paolo - Bahia, un percorso fra identità e alterità. Sguardi interdisciplinari: architettura e antropologia, in "Visioni Latinoamericane", 2018, Anno X, Numero 18, pp. 600-614.
  • Un’etnografia del gioco d’azzardo: la ricerca antropologica e la pianificazione di progetti di prevenzione sulle dipendenze patologiche, in “Antropologia Pubblica”, 2016, v. 2, n. 1.
  • Riflessioni per una “Antropologia per lo sviluppo”: analisi critica di un’esperienza di collaborazione fra antropologi e enti locali, in “Dada-Rivista di Antropologia post globale”, 2014, n.2 speciale, pp. 65-82.
  • Ethnic identity "under review": the issue of the anthropologic survey on the Indigenous Lands of Brazil in “Anthropological Notebooks”, 2011, XVII, n.2, pp. 55-74.
  • L’elezione del sindaco indigeno; Un caso etnografico all’interno del percorso politico degli indios brasiliani dalla “tutela” alla cittadinanza multiculturale, in “Confluenze”, 2010, Vol. II, n.2, pp. 115-145.
  • La negoziazione delle categorie etniche fra gli “indios misturados” brasiliani, in “Quaderni di Thule Rivista italiana di studi di americanistica” 2009, VIII, pp. 99-104.
  • (con Gontijo Castro M., Gomes A. M.), La Scuola fra gli Xacriabà: tra sviluppo economico e innovazione didattica, in “Antropologia”, 2004, IV, n. 4. pp. 95-116
  • L’educazione indigena in Brasile, in “Quaderni di Thule, Rivista italiana di studi di americanistica”, 2003, III, vol. 1, pp. 379-384.

 

Capitoli di libri

  • Darcy Ribeiro fra riflessioni teoriche e impegno per la difesa dei popoli indigeni, Introduzione a D. Ribeiro, Frontiere indigene della civiltà, Jaca Book, Milano, 2017, 3° edizione, pp. XII – XVII.    
  • Darcy Ribeiro e le popolazioni indigene brasiliane, fra riflessioni antropologiche e impegno attivo, in P. P. Poggio (ed.) Rivoluzione e sviluppo in America Latina, Collana: L'Altronovecento comunismo eretico e pensiero critico, Vol. IV, Jaca Book, Milano, 2016, pp. 517-528.
  • Le perizie antropologiche” in Brasile: Una sfida tra responsabilità sociale e patrimonio disciplinare, in F. Declich (a cura di), Il mestiere dell’antropologo. Esperienze di consulenza tra istituzioni e cooperazione allo sviluppo, Carocci, Roma, 2012, pp. 65-98.
  • La partecipazione politica degli indios brasiliani all’interno delle istituzioni: il caso dell’elezione di un sindaco Xacriabá nel Minas Gerais, in A. Casella (a cura di) Incroci transatlantici, il Brasile negli studi dell’antropologia italiana, Ed. Novalogos, Aprilia (LT), 2012,  pp. 207-235.
  • - As estratégias indígenas de resgate do “patrimônio cultural” local como meio pelo reconhecimento político: uma reflexão sobre o impacto das pesquisas nas Terras Indígenas. in R. Abreu, M. Chagas, M. Sepulveda, (a cura di), Museus Coleções e Patrimônios: Narrativas Polifônicas, MinC/IPHAN/DEMU, Rio De Janeiro, 2007, pp. 246-261.
  • Essere indios e vivere in una riserva indigena. Il processo ufficiale di riconoscimento etnico-territoriale degli indios brasiliani, in V. Ribeiro Corossacz (a cura di) Il Brasile: tra Razzismo e democrazia razziale, Ed. Il Fiorino, Modena, 2007, pp. 35-62.