Maria Cristina ADDIS

Linea di ricerca

Il posto del popolo. Ricerca semiotica sui rapporti fra immagine, spazialità e potere

Curriculum vitae
Maria Cristina ADDIS

Maria Cristina Addis è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive (DISPOC) dell’Università di Siena, in cui lavora al progetto "Il posto del popolo. Ricerca semiotica sui rapporti fra immagine, spazialità e potere" (tutor: prof. Tarcisio Lancioni).

 

Dopo aver conseguito il Dottorato in Semiotica (Siena 2011) con una tesi sulle utopie architettoniche moderniste, è stata assegnista di ricerca presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e docente di Semiotica per il Design presso l’Università degli Studi di San Marino.

 

Si occupa di spazialità e potere, secondo una prospettiva teorica che annoda scienze semiotiche, estetica e teoria critica.

Pubblicazioni

Saggi e articoli

  • “I nativi della Costa Smeralda: sogni nobiliari e fantasmi borghesi in un’utopia degenerata contemporanea”, in A. Prato (Ed), Comunicazione e potere. Strategie retoriche e mediatiche per il controllo del consenso, Aracne, Roma 2018.
  • “Il primo mobile: sulla danza, o dell’evento prima del nome”, in F. Ceraolo (Ed), Pensare il teatro. Su Alain Badiou e lo spettacolo contemporaneo, Mimesis, Milano 2017.
  • “Le programmazioni dello spazio: aggiustamento e critica semiotica”, Nouvaux Actes Sémiotiques, Dialogue, gennaio 2017,  http://revues.unilim.fr/nas.
  • “Rimediazioni coreutiche. Riflessività dello sguardo e pedagogia della percezione nella danza filmica di Cristina Rizzo”, in T. Migliore (Ed), Rimediazioni. Immagini interattive, vol. 2, Aracne, Roma 2016 (peer-reviewed).
  • “Da vicino e da lontano. Cinque storie prospettiche di un pensiero che forma una forma che pensa”, prefazione a Lo sguardo plurale di Santos Zunzunegui, Bulzoni, Roma 2016.
  • “The Wolf of Wall Street: sopravvivere nello stato di natura” (scritto con Giacomo Tagliani), Eu-topias, 8, 2015 (peer-reviewed).
  • “Il futuribile delle età perse. Conversazione con Paolo Fabbri su Profezie” (scritto con Paolo Fabbri), in V. Manchia (Ed), Immagini che fanno segno, Carte Semiotiche Annali 2, numero monografico, 2015, ora in P. Fabbri (Ed), L’efficacia semiotica. Risposte e repliche, Mimesis, Milano 2017.
  • “L'occhio e la finestra: effetti soggettivanti nell'opera gaudiana", in M. Leone, I. Pezzini (Eds), Semiotica delle soggettività. Per Omar, Aracne, Roma 2013.
  • “Forme d’aggiustamento. Note sulla pratica dell’Aikido”, in A. C. Oliveira Mei Alves (Ed), As interações sensíveis: Ensaios de sociossemiótica a partir da obra de Eric Landowski, Editions Estação das Letras e Cores e Editora CPS, Saõ Paulo 2013.
  • “L’albero e il corallo. L’Iconologia costruttiva di Charles Darwin” (scritto con Veronica Estay Etange), in F. Polacci (Ed), Ai margini del figurativo, Protagon, Siena 2012.
  • “Pensare il reale. Lo sguardo semiotico di Marco Dinoi", In di D. Chimenti, M. Coviello, F. Zucconi (Eds), Sguardi incrociati. Cinema, testimonianza, memoria nel lavoro teorico di Marco Dinoi, Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo, Roma 2011.
  • “Se il teatro pensa il mondo attraverso il cinema: qualche osservazione su History of the World Part Eleven degli Hotel Modern”, E/C, Rivista dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici, 2010, http://www.ec-aiss.it.
  • “Traduzioni verbo-fotografiche. La Pedrera secondo Salvador Dalì e Man Ray”, in M.C. Brucculeri, D. Mangano, I. Ventura (Eds), La fotografia: oggetto teorico e pratica sociale, Edizioni Nuova Cultura, Palermo 2010.

 

Monografie

  • L’isola che non c’è. Sulla Costa Smeralda, o di un’utopia capitalista, Esculapio, Bologna 2016.

 

Curatele

  • M.C. Addis, G. Tagliani (Eds), Le immagini del controllo. Visibilità e governo dei corpi, Carte Semiotiche Annali 4, numero monografico, 2016.
  • S. Zunzunegui, Lo sguardo plurale, traduzione e edizione italiana a cura di M.C. Addis, Bulzoni, Roma 2015.

 

Traduzioni (selezione)

  • L. Marin, “Le pouvoir et ses représentations”, tr. it. di M.C. Addis e G. Tagliani, “Il potere e le sue rappresentazioni”, in M.C. Addis, G. Tagliani (Eds), Le immagini del controllo. Visibilità e governo dei corpi, Carte Semiotiche Annali 4, numero monografico, 2016.
  • S. Zunzunegui, La mirada plural, tr. it. di M.C. Addis, Lo sguardo plurale, Bulzoni, Roma 2015.
  • E. Landowski, Shikata ga nai ou Encore un pas pour devenir sémioticien!, tr. it. di M.C. Addis, Shikata ga nai o Ancora un passo per diventare un vero semiologo!, Mimesis, Milano 2014.
  • E. Landowski, “Voiture et peinture: de l’usage à la pratique”, tr. it. di M.C. Addis, “Vettura e pittura: dall’utilizzo alla pratica”,  in T. Lancioni, S. Jacoviello, A.  Mengoni, F. Polacci (Eds), Testure, Protagon, Siena 2009.
  • J. Lozano, “Notas intempestivas acerca del presente”, tr. it. di M.C. Addis, “Note intempestive sul presente”, in T. Lancioni, S. Jacoviello, A.  Mengoni, F. Polacci (Eds), Testure, Protagon, Siena 2009.
  • S. Zunzunegui, “Las metamorfosis de la pintura”, tr. it. di M.C. Addis, “Le metamorfosi della pittura”, in T. Lancioni, S. Jacoviello, A.  Mengoni, F. Polacci (Eds), Testure, Protagon, Siena 2009.

 

Comunicazioni a convegni, congressi e seminari di studi

  • M.C. Addis, L’isola in cornice. Sulla Costa Smeralda, utopia/eterotopia. Convegno internazionale Isole, Isolanità, Insularità, Università degli Studi di Cagliari, Cagliari, 3-5 ottobre 2018.
  • M.C. Addis, L’Europa è altrove. Economia turistica e nomos post-territoriale. Convegno internazionale di Semiotica Usages touristiques des plaisirs/Usi turistici dei piaceri - Centro Internazionale di Scienze Semiotiche Umberto Eco, Urbino 11-12 settembre 2018.
  • M.C. Addis, G. Carpentiero, Urban planning and cultural hybridization in Graeco-Roman Egypt: a semantic analysis of archaeological data, Roman Archaeology Conference (RAC) and Theoretical Roman Archaeology Conference (TRAC) 2018, University of Edinburgh 12-14 aprile 2018.
  • M.C.Addis, Quel che resta della Pubblicità Progresso. Il #FertilityDay fra lapsus figurativi e fantasmi ideologici. Seminario interdisciplinare Il sistema dei media: le forme della persuasione, curato da M.C. Addis e A. Prato e finanziato tramite il bando Giovani Ricercatori DISPOC 2017, Università di Siena, 29 novembre 2017.
  • M.C. Addis, Aporia del limite e violenza del neutro. Sulla Costa Smeralda, un’utopia capitalista. Seminario di studi “Utopie. Figure del neutro fra estetica e semiotica” a cura di A. Mengoni, Università IUAV di Venezia, Dipartimento di Arti Visive, 26 maggio 2017.
  • M. C. Addis, Ogni individuo al suo posto, ogni posto ha il suo individuo. Senso e valore dello spazio fra indagine biopolitica e analisi semiotica. Convegno “A.J. Greimas: un pensiero di frontiera” a cura di P. Cervelli, La Sapienza - Università di Roma, Dipartimento CORIS, 8-10 maggio 2017.
  • M.C. Addis, Happy fews: miti e riti del potere in Costa Smeralda. Seminario di studi “Comunicazione e potere. Strategie retoriche e mediatiche per il controllo del consenso”, a cura di A. Prato, Università di Siena, Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive, Siena, 10 novembre 2016.
  • M.C. Addis, G. Tagliani, Visibilità e governo dei corpi: i luoghi e le immagini dell’Altro. Seminario di studi “Centro Omar Calabrese: studi e ricerche”, Centro Internazionale di Scienze Semiotiche di Urbino, 1 settembre 2016.
  • M.C. Addis, Logosformeln. Note su Il vecchio e il nuovo mondo visti da Utopia di Carlo Ginzburg.
  • Seminario di studi “Letture di Ginzburg. Studi sull’opera di Carlo Ginzburg”, Università degli Studi di Siena, Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive, Siena, 27 gennaio 2016.
  • M.C. Addis, Imágenes del tiempo: narraciones en forma de Atlas. Convegno internazionale congiunto dell’Associazione Spagnola di Semiotica e del Dipartimento di Comunicazione Audiovisiva e Pubblicità dell’Università dei Paesi Baschi “Historias del Presente. Del Documento al Documental”, Universidad del Pais Vasco (UPV/EHU) - Departamento de Comunicación Audiovisual y Publicidad, Bilbao (Spagna), 4-6 novembre 2015.
  • M.C. Addis, Gesti d’archivio. Note sul discorso estetico della nuova coreografia europea.  Seminario inter-dipartimentale DISPOC/DSSBC “Il vecchio e il nuovo”, Università degli Studi di Siena, Siena, 20 maggio 2015.
  • M.C. Addis, Utopie degenerate e degenerazione utopica. La Costa Smeralda o l’isola che non c’è. Seminario di studi “Louis Marin. Potere e rappresentazione” a cura di Centro Omar Calabrese e Centro   Internazionale di Scienze Semiotiche di Urbino, Institut Français Firenze, Firenze, 14 maggio 2015.
  • M.C. Addis, On The Opacity of Pictures: Theorethical and Aesthetical Functions of Representation’s Frame. Seminario di studi “Dare forma al reale: effetti di framing nelle rappresentazioni socio-culturali”, I workshop Giovani Ricercatori DISPOC, Università degli Studi di Siena, Siena, 5 marzo 2015.
  • M.C. Addis, Monumenti u-topici. Antoni Gaudí, Eusebi Güell e la fondazione di un mondo senza storia. Convegno “Documento/Monumento” curato dal GESC – Grupo de Estudios de Sémiotica de la Cultura, Universidad Complutense, Madrid, 17-18 novembre 2014.
  • M.C. Addis, Rimediazioni coreutiche. Il discorso estetico della danza contemporanea fra composizione coreografica e montaggio cinematografico. Congresso regionale Aisv “Remediation. Plastic And Figurative From A Technological Point Of View”, Centro Internazionale di Studi Semiotici di Urbino, Urbino, 9-11 settembre 2014.
  • M.C. Addis, Choreography as Montage? Some Notes on Syncretism Between Dance and Cinema   Aesthetical Discourses. NECS 2014 Conference “Creative Energies Creative Industries”, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, 19-21 giugno 2014.
  • M.C. Addis, Corpo sottile. Note sulla danza liminare di Invisible Piece di Cristina Rizzo. Convegno “Figurare l’indistinto. Semiotica e semi-simbolico III”, Università degli Studi di Siena / Université Paris 8, Siena, 11-12 aprile 2013.
  • M.C. Addis, L'occhio e la finestra: effetti soggettivanti nell'opera gaudiana. Convegno AISS – Associazione Italiana di Studi Semiotici “Semiotica delle soggettività”, Torino, 28-30 settembre 2012.
  • M.C. Addis, Traduzioni verbo-fotografiche. La Pedrera secondo Salvador Dalì e Man Ray. Convegno AISS – Associazione Italiana di Studi Semiotici “La fotografia. Oggetto teorico e pratica sociale”, Roma, 8-10 ottobre 2010.
  • M.C. Addis,  Se il teatro pensa il mondo attraverso il cinema: qualche riflessione su History of the World Part Eleven degli Hotel Modern. Convegno AISS – Associazione Italiana di Studi Semiotici “Politica 2.0 - Memoria, etica e nuove forme della comunicazione in politica”, Bologna, 23-25 ottobre 2009.
  • M.C. Addis, Antoni Gaudì e il mito dell'ineffabile. La Chiesa della Colonia Guëll o l’opera senza regole di un genio moderno. Seminario di studi “Modernità e modernismo”, Università di Siena, Scuola di Dottorato “L’interpretazione”, 24-25 febbraio 2009.
  • M.C. Addis, V. Estay Etange, L’albero e il corallo. L’Iconologia costruttiva di Charles Darwin. Convegno “Ai margini del figurativo”, Università degli Studi di Siena / Université Paris 8, Siena, 11-12 novembre 2008.