Linguistica e Comunicazione Persuasiva, Tecnologie e Studi Cognitivi (LM39)

ATTENZIONE: non è più possibile iscriversi a questo corso di laurea!
Presentazione del corso

Il corso di laurea magistrale in “Linguistica e Comunicazione persuasiva, Tecnologie e Studi Cognitivi" si rivolge a tutti i laureati in scienze della comunicazione, in lettere, in lingue, in filosofia, in psicologia, in scienze cognitive, in logopedia o anche in altri corsi di studi (dalla matematica all’informatica alla giurisprudenza) comunque interessati ad approfondire lo studio del linguaggio umano come capacità cognitiva in una dimensione interdisciplinare.

 

Il corso di laurea magistrale in “Linguistica e Comunicazione persuasiva, Tecnologie e Studi Cognitivi", ha, infatti, un forte carattere interdisciplinare, incentrato sullo studio del linguaggio come capacità cognitiva, sul rapporto tra mente, linguaggio e cervello, e sullo studio dell'uso persuasivo del linguaggio e delle tecnologie dedicate a questo settore così come alla formazione e alla comunicazione digitale.

 

La composizione del titolo della laurea magistrale intende mettere in luce l’articolazione della formazione proposta. Il corso si avvale di un numero importante di insegnamenti dedicati che garantiscono una formazione avanzata e non ripetitiva rispetto a quella triennale. Gli insegnamenti spaziano da diversi aspetti della formazione linguistica, alla psicolinguistica, allo studio dell’acquisizione di lingue prime e seconde e di diverse forme di patologia del linguaggio, allo studio della dimensione sociale del linguaggio, all’approfondimento della lingua inglese, alla psicologia cognitiva, all’informatica teorica e applicata, alle teorie della comunicazione persuasiva anche attraverso il canale visivo, nonché alla logica, all’epistemologia, alla filosofia della mente e del linguaggio.

 

Dopo un primo anno comune in cui vengono affrontate in modo approfondito tutte le discipline fondamentali, con un particolare accento sulla linguistica, gli studenti hanno nel secondo anno un’ampia varietà di scelta tra le diverse discipline menzionate sopra e possono così costruire il proprio percorso di ulteriore approfondimento e specializzazione guidati dai docenti del corso di laurea magistrale.

 

Le principali acquisizioni che i laureati magistrali in “Linguistica e Comunicazione persuasiva, Tecnologie e Studi Cognitivi" otterranno dal corso di studio si possono riassumere in:

  • una conoscenza approfondita dei modelli teorici e dei metodi di analisi della linguistica attuale, incluse le metodologie sperimentali e la ricerca sul campo;
  • la capacità di applicare teorie e metodi della ricerca linguistica alla descrizione e all'analisi delle lingue particolari, in prospettiva comparativa;
  • dimestichezza con diversi aspetti dello studio interdisciplinare del linguaggio come capacità cognitiva, dell'acquisizione della prima e della seconda lingua, del rapporto tra mente, linguaggio e cervello;
  • dimestichezza con le tematiche filosofiche alla base dello studio del linguaggio come capacità cognitiva e del rapporto tra mente e linguaggio, nonché del rapporto tra logica, inferenza e significato nelle lingue naturali;
  • la capacità di utilizzare teorie e metodi della linguistica nell'ambito di diversi domini applicativi, quali la didattica delle lingue, lo studio delle patologie del linguaggio, le applicazioni computazionali, la sperimentazione psicolinguistica;
  • una conoscenza approfondita dei modelli teorici attuali relativi alla comunicazione persuasiva;
  • un’adeguata capacità critica che permetta di porre a confronto i modelli comunicativi attuali con quelli rintracciabili nella tradizione semiotica, filosofica e retorica del passato, che ai più recenti fanno da fondamento;
  • una approfondita capacità di analisi e produzione di testi, anche multimediali, valutandone e progettandone l'efficacia comunicativa e l'impatto sui destinatari;
  • una adeguata capacità di progettare modelli e teorie utili anche alla realizzazione di prototipi comunicativi a diversi livelli e con diverse tecnologie;
  • abilità metodologiche, coniugate con competenze di tipo tecnologico, finalizzate a padroneggiare sia i tradizionali che i nuovi mezzi di comunicazione, anche nel dominio della formazione.

 

Il corso prepara sia alla prosecuzione degli studi nella ricerca avanzata, fondamentale ed applicata nell’ambito di dottorati di ricerca nelle discipline affrontate nel biennio, sia ad entrare in contatto con tutte quelle attività professionali connesse al linguaggio (tra cui la didattica delle lingue, lo studio delle patologie del linguaggio e degli interventi di riabilitazione, la linguistica computazionale e connesse applicazioni), e con i settori del mondo delle professioni centrate sulle abilità comunicative e le tecnologie ad esse associate. Tali sbocchi richiedono una conoscenza approfondita dei modelli e dei metodi dell’analisi linguistica, delle metodologie sperimentali, delle strategie della comunicazione, in ultima analisi degli aspetti dello studio interdisciplinare del linguaggio come capacità cognitiva che costituiscono i contenuti fondanti del corso di laurea magistrale "Linguistica e Comunicazione persuasiva, Tecnologie e Studi Cognitivi".