Centro Interuniversitario sulla Cooperazione e l’Intercultura (CISCOI)

Il Centro interuniversitario sulla cooperazione e l’intercultura (CISCOI) è nato su iniziativa di un gruppo di docenti della Facoltà di Scienze Politiche dell’Ateneo senese che da anni si occupano delle tematiche relative ai processi migratori e alla cooperazione internazionale, con l’obiettivo di aggregare colleghi e ricercatori di altri Dipartimenti e di altre Università che condividono le stesse idee e ambiti di studio. Il Ciscoi è stato creato a partire da una convenzione tra l’Università di Siena, l’Università di Padova e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il Centro ha istituito un polo di ricerca e di studi sulle tematiche relative ai processi migratori nazionali e internazionali, alle trasformazioni sociali delle comunità locali e allo sviluppo del terzo settore. Inoltre il Centro ha costituito una struttura finalizzata alla raccolta, l’elaborazione e la diffusione di dati e documenti relativi ai flussi migratori in ambito locale e nazionale e alla formazione e all’aggiornamento relativo alle problematiche indotte dal multiculturalismo e multireligionismo nei vari ambiti della vita quotidiana.

Fitta è la rete di collaborazioni intrattenuta con diversi Enti locali e istituti di ricerca. In particolare da alcuni anni il Ciscoi collabora con la Regione Toscana su un progetto denominato “integrometro” finalizzato alla misura dell’integrazione degli immigrati e con le attività della Fondazione Ismu (Iniziative e studi sulla multietnicità) di Milano. Sul versante della Cooperazione il Ciscoi è impegnato in alcune delle attività svolte dalla Ong Oxfam Italia e con il programma Art Universitas – Unops (United Nations Office for Project Services).

 

Direttore: Prof. Roberto De Vita